CALENDARIO EVENTI


NEWS


Spesa SOSpesa

Le Nuove Povertà

Nuovi Centri di Ascolto

CHI SIAMO

Ascoltate, fratelli miei carissimi: Dio non ha forse scelto i poveri nel mondo per farli ricchi con la fede ed eredi del regno che ha promesso a quelli che lo amano? Voi invece avete disprezzato il povero! (Giacomo 2,5-6)



La provocazione dell'Apostolo ci sollecita giorno dopo giorno. Perciò abbiamo fatto la scelta dei poveri, cercando di manifestare nella via della comprensione e della condivisione la nostra testimonianza di fede con gesti concreti.


La Caritas Diocesana è l'organismo pastorale, istituito dall'Arcivescovo, per promuovere nella Comunità Ecclesiale diocesana e parrocchiale - anche in collaborazione con altri organismi - la testimonianza individuale e comunitaria della carità:

- con prevalente funzione pedagogica;

- in forme consone ai tempi ed ai bisogni;

- verso lo sviluppo integrale della persona umana;

- secondo principi di giustizia sociale, di solidarietà, di non violenza, di pace ed in sintonia con la dottrina sociale della Chiesa;

- con particolare attenzione alle persone in maggiore difficoltà ed emarginate;

(art. 1 dello Statuto)


Organi della Caritas Diocesana sono:
- il direttore
- il vicedirettore
- l'economo
- la giunta
- il consiglio
- il collegio dei revisori dei conti
Tutte le cariche hanno la durata di cinque anni e possono essere riconfermate per un massimo di due mandati. È facoltà dell'Arcivescovo rimuovere o sostituire in qualsiasi momento i componenti degli organi sopraindicati." (Art. 6 Statuto)


Decreto di approvazione dello Statuto della Caritas Diocesana:
1. La Caritas Italiana, sorta per iniziativa dei Vescovi italiani nel 1971, ebbe il suo primo Statuto approvato dal Consiglio Permanente della CEI il 12 dicembre 1975. Essa ha assicurato la continuità dell'opera benemerita della POA (Pontificia Opera di Assistenza) operante in Italia dal primo dopoguerra. Parallelamente l'esperienza dell'ODA (Opera Diocesana di Assistenza) si veniva man mano configurando come Caritas Diocesana nelle tre diverse circoscrizioni diocesane in cui era diviso il nostro territorio.
2. Dopo la riunificazione delle tre Diocesi di Siena, Colle di Val d'Elsa e Montalcino, è iniziato un cammino unitario che ha portato al primo Statuto del 28 maggio 1987. Il processo di amalgama e di rilancio è stato favorito in modo determinante dalla preparazione e dalla celebrazione a Siena del Congresso Eucaristico Nazionale. L'avvio del Grande Giubileo del 2000 e la riflessione conseguente sulle esigenze di una educazione alla carità a tutto campo, hanno suggerito di rivedere anche lo Statuto della Caritas Diocesana.
3. In relazione a questa esigenza, dopo una lunga fase di studio e di confronti, con questo decreto approvo lo STATUTO DELLA CARITAS DIOCESANA integrato da una premessa di carattere storico. Esso è affidato alla Diocesi tutta e in particolare ai responsabili dei vari organismi assistenziali di carattere ecclesiale.

Siena, 9 gennaio 2000
Festa del Battesimo di
Nostro Signore Gesù Cristo

f.to L'Arcivescovo

f.to Il Cancelliere Arcivescovile


La Caritas Diocesana è l'organismo pastorale, istituito dall'Arcivescovo, per promuovere nella Comunità Ecclesiale diocesana e parrocchiale - anche in collaborazione con altri organismi - la testimonianza individuale e comunitaria della carità